Le incisioni non sono baccalà

“Le acqueforti non vanno appese come baccalà alle pareti. Il loro effetto si perde nello spazio. Vanno viste piuttosto, come le vedeva Baudelaire… Baudealire nelle brutte giornate o in quelle da semplice tempo cattivo si chiudeva rinserrato dove poteva… ,nello spigolo rognoso di una qualche bottega da venditore di vecchie stampe, a contemplarle segnetto per segnetto, con la lente da ingrandimento. Vanno guardate le belle stampe, non alla carlona, correndo con la fretta interessata d’un commesso viaggiatore delle Belle Arti, per le sale d’una esposizione.” Luigi Bartolini, PASSEGGIATA CON LA RAGAZZA, Vallecchi editore, Firenze 1931, p 185.