23 - Henry Monnier (Parigi 1805 - Parigi 1877) Moeurs Administratives

Serie di dodici litografie con acquerellatura coeva
misure immagini altezza da mm 124 a mm 135, larghezza da mm 164 a mm 193

Talento proteiforme, fu sceneggiatore teatrale, attore e disegnatore.
Dopo gli studi e la frequentazione degli atelier di alcuni artisti (Anne Louis Girodet Trioson e Antoine Jean Gros), nel 1822 si trasferisce a Londra. Ritorna in Francia cinque anni dopo, dove i suoi contatti con Alexandre Dumas , Stendhal, Eugène Delacroix e Honorè de Balzac gli aprono le porte della notorietà. Tra il 1827 e il 1832, disegna molte litografie interpretando acutamente costumi e fisionomie dei suoi contemporanei: dalla “grisette” all’impiegato d’ufficio. La capacità di cogliere il carattere essenziale e tipico delle figure che popolano la società del suo tempo permette a Monnier di inventare personaggi che entreranno nell’immaginario collettivo come la popolare figura di Monsieur Prudhomme, incarnazione del borghese parigino. Dal 1850 si dedica essenzialmente alla scrittura e al teatro. Le tavole di questa serie descrivono con brillante ironia le contraddizioni, le brutture e l’insensatezza della burocrazia francese e dei suoi funzionari a scapito dei poveri cittadini. Impressioni eccellenti, fogli intonsi. Perfetto stato di conservazione.
Bibliografia: “Le dessin d’humour du Xve Siècle à nos jours”, Bibliothèque nationale, Parigi, 1971.