10 - Giovanni Benedetto Castiglione detto il Grechetto (Genova 1609 – Mantova 1665) L’ingresso degli animali nell’Arca.

10 - Giovanni Benedetto Castiglione detto il Grechetto (Genova 1609 – Mantova 1665) L’ingresso degli animali nell’Arca.

Acquaforte
Misure lastra mm 206 × 403

Pittore e incisore, si forma a Genova presso lo Scorza, che con molta probabilità lo avvicina alla tecnica dell’incisione. Nel 1625 entra in contatto con Van Dyck, che soggiornava a Genova, subendone l’influsso.
Il Castiglione ha il grandissimo merito di essere stato tra i primi incisori in Italia ad aver restituito alla tecnica calcografica valore di opera autonoma. Egli è inoltre considerato l’inventore della tecnica del “Monotipo”.
Il soggetto è tipico e frequente nella produzione pittorica e grafica dell’autore. Si conservano in collezioni pubbliche dipinti, disegni ed incisioni che rielaborano il tema o qualche particolare di esso. (es. Genova, Accademia Ligustica; Louvre, cabinet des dessins, inv. 9444).
L’uso del chiaroscuro di origine rembrandtesca permette alla critica di collocare l’esecuzione dell’opera al 1650 -1655. Impressione eccellente nello stato unico, minimi margini. Esemplare in ottimo stato di conservazione eccetto lievi restauri al verso in corrispondenza di un’imperfezione della carta.
Filigrana: “Grappolo d’uva”.

Bibliografia: Bellini, 61; TIB, Commentary, vol. 46, 001; Percy, E 24.

Richiesta: venduto