Giovanni Carnovali detto Il Piccio (Montegrino Valtravaglia 1804 – Coltaro 1873) Paesaggio

Giovanni Carnovali detto Il Piccio  (Montegrino Valtravaglia 1804 – Coltaro 1873) Paesaggio

Matita
misure mm 78 × 147

Pittore e disegnatore, a soli undici anni inizia a frequentare l’Accademia Carrara di Bergamo sotto la guida di Giuseppe Diotti. Dopo aver affrontato diversi viaggi per la penisola al fine di studiare dal vivo i capolavori dei maestri antichi nel 1836 si stabilisce a Milano. Negli anni successivi la sua voglia di viaggiare lo porterà ancora in giro per l’Italia ed oltre, fino a raggiungere Parigi, in un viaggio che entrerà nella leggenda per il fatto di esser stato affrontato a piedi, insieme al grande amico e collega Giacomo Trecourt. Nella capitale francese avrà contatti con il grande Delacroix.
L’importanza del Piccio è quella di essere stato lo spartiacque tra i pittori romantici e quelli scapigliati. La sua pennellata veloce, sfrangiata, l’uso di una tavolozza luminosa e brillante lo pone tra i pittori più moderni nel panorama dell’arte europea del suo tempo.
Il disegno rappresenta un paesaggio con alcuni caseggiati. Sulla destra è possibile scorgere quella che sembra essere una piccola figura di viandante.
Ottimo stato di conservazione eccetto lieve foxing.

Bibliografia: AA VV. “ Disegni inediti di Giovanni Carnovali, Il Piccio”, Monumenta bergomensia, Bergamo, 1974; F. Rossi e B. Lorenzelli (a cura di) “Il Piccio”, Electa editrice, Milano, 1974.

Richiesta: venduto