Giandomenco Tiepolo (Venezia 1696 – Madrid 1770) I venti o Diana e Eolo

Giandomenco Tiepolo (Venezia 1696 – Madrid 1770)  I venti o Diana e Eolo

Acquaforte e bulino
misure lastra mm 397 × 231, foglio mm 460 × 290

Pittore, frescante e abile incisore, si forma sotto gli insegnamenti del padre Gianbattista, diventandone il più fidato aiutante e assimilandone lo stile. Riceve tuttavia importanti incarichi che porta a termine personalmente a Venezia, Würzburg, Brescia, Udine, Madrid e in alcune delle cosiddette Ville venete.
Esordisce in campo acquafortistico trasponendo in incisione la “Via Crucis” da lui eseguita per la chiesa di San Polo a Venezia. Esegue diverse acqueforti riproducendo alcuni dipinti del padre. Il suo capolavoro indiscusso sono le 24 scene (oltre alla dedica, il meraviglioso frontespizio e il titolo) delle “Idee pittoresche sopra la fuga in Egitto” che manifestano l’enorme talento di Giandomenico incisore.
Il soggetto si rifà al mito di Ifigenia offerta in sacrificio a Diana affinché il favore dei venti potesse far ripartire la flotta greca alla conquista di Troia, in particolare si vedono le figure di Diana e di Eolo. Esse traducono l’affresco del soffitto di Villa Valmarana “ai nani” a Monte Berico di Vicenza. L’affresco per la Sala di Ifigenia è databile all’inizio del 1757. L’esecuzione del rame, contrariamente al primo gruppo di incisioni derivate da tale ciclo e databili al 1757 (Succi 83 – 87), è databile alla fine del 1759 circa. Ancora tra il 1772 e il 1773 Giandomenico eseguirà ancora due incisioni da tale ciclo (Succi 158 e 159), questo a testimonianza dell’importanza che gli affreschi dovevano ricoprire all’epoca.
Impressione eccellente, nitida; esemplare nel II/II stato, con l’aggiunta del n35 in alto a sinistra. Esemplare stampato su carta vergellata coeva con contromarca “Lettera W”. Ampi margini.
Ottimo stato di conservazione, qualche leggera macchia e tracce di usura, due fori di tarlo e uno strappo riparati ai soli due margini superiore ed inferiore bianchi.

Bibliografia: De Vesme, 84; Rizzi, 135; Succi, 91.

Richiesta: € 2800,00