Enea Vico (Parma 1523 – Ferrara 1567) Scena di sacrificio

Enea Vico (Parma 1523 – Ferrara 1567) Scena di sacrificio

Bulino
Misure: foglio mm 162 × 141

Incisore e scrittore italiano attivo a Roma e Firenze. Ha inciso circa cinquecento bulini di riproduzione dall’antico a dai maestri del Rinascimento toscano e veneto. La sua opera, spesso raccolta in serie tematiche, ha contribuito sensibilmente alla diffusione della cultura antiquaria. Soggetto affascinante ed enigmatico, nello stile e nella composizione un ottimo esempio della cultura manierista. Un anziano sacerdote versa del liquido sul fuoco acceso sopra un altare, due delle figure circostanti sembrano invitare al silenzio portando il dito indice alla bocca. Il soggetto deriva da un disegno di Perino del Vaga per gli affreschi della volta, oggi in gran parte distrutti, della Sala del Sacrificio in Palazzo Doria a Genova. I disegni preparatori a questo ciclo di affreschi sono pubblicati da Bernice Davidson in The Art Bulletin, vol 49 n 4, pp 315 -326. Monogramma dell’autore in basso a destra. Sull’altare si legge la data 1542. Impressione eccellente ricca di tono, minimi margini. Ottimo stato di conservazione, al verso tracce di colla. Esemplare nel secondo stato con l’angolo inferiore sinistro ridotto. Al verso antica scritta a penna recante catalogazione.

Filigrana: aquila nel cerchio sormontato da corona.

Bibliografia: Bartsch, XV.300.38

Prezzo: 1500,00 euro