Felice Torelli (Verona 1667 – Bologna 1748) San Francesco stigmatizzato

Felice Torelli  (Verona 1667 – Bologna  1748)  San Francesco stigmatizzato

Penna bruna su tracce di sanguigna
Misure: foglio mm 185 × 140

Pittore si forma a Verona sotto Sante Prunati poi a Bologna con Gian Gioseffo dal Sole. E’ uno dei fondatori dell’Accademia Clementina. Il disegno è uno studio per il dipinto oggi conservato nel deposito della chiesa parrocchiale di Sant’agata a Montiano Cesena (Olio su tela, cm 130 × 90). Il dipinto in origine si trovava nell’Oratorio del Palazzo Spada di Montiano e, dopo una prima attribuzione a Gian Gioseffo dal Sole, è stato ricondotto al Torelli da Marina Cellini nel 1989 che lo colloca al secondo decennio del XVIII secolo, fra le opere della piena maturità dell’autore.
Benché molto rovinato il dipinto presenta alcune differenze rispetto al disegno. Manca la figura del monaco in secondo piano a sinistra, la tela è ridotta nel primo piano e lungo il lato destro tanto che mano e piede sinistro di San Francesco quasi toccano il bordo della stessa, il volto del santo è nel disegno più frontale rispetto alla torsione che assume nel dipinto.

Graficamente il disegno è confrontabile con un foglio raffigurante San Gerolamo in meditazione conservato a Venezia al Gabinetto dei disegni e delle stampe della Fondazione Giorgio Cini (inv 31.411). Tale disegno, la cui autografia proposta da Roli è stata confermata dalla dottoressa Marzia Faietti, è condotto a penna e matita e proviene dalla Collezione Certani di Bologna

Filigrana: frammento filigrana “freccia”

Bibliografia: Marina Cellini “Montiano, Proprietà comunali d’arte” 1989, pp 20-21. Irene Graziani, “La bottega dei Torelli”, p 185 n 9.

Prezzo: € 1800,00