Paolo Caronni (Monza 1779 – Milano 1842)

Paolo Caronni (Monza 1779 – Milano 1842)

Paolo Caronni
Monza 1779 – Milano 1842

1. Europa in riva ad un fiume raggiunta da Venere che tiene per mano Cupido
2.Le compagne di Europa pongono ghirlande sul toro
3.Europa siede in groppa al toro
4. Il toro rapisce Europa nel mare mentre le compagne sulla riva piangono desolate

Acquaforte
Misure mm 725 × 520

Incisore specializzato in bulini di riproduzione formatosi presso l’accademia di Brera a Milano intorno alle atmosfere e alle armonie del Prof. Giuseppe Longhi. Di quest’ultimo Caronni è considerato il migliore allievo, capace di riprodurre i medesimi virtuosismo chiaroscurali. Ed è proprio Longhi che “mette al lavoro (l’allievo Caronni) su una sequenza tra le più belle della pittura internazionale, quella serie magica di quattro scene del Ratto di Europa che, partendo da una dolcissima veduta lombarda – con il ponte visconteo all’aprirsi del lago sotto i monti del Lecco – giunge ad immergersi in un mare mitico. Pur trasformate teatralmente per privilegiare il primo piano figurale…non perdono nella traduzione incisa quell’aura tipica che le rende…squisiti esempi di poesia” (Crespi p 20). Serie completa di quattro soggetti da quattro tempere commissionate dal conte Ercole Silva al giovane Andrea Appiani nel 1778 circa. Anche le incisioni vennero ordinate dal conte Silva stesso nel 1827 – 1828 e vennero dedicate all’Arciduca Ranieri accompagnandole con versi di Metastasio. Impressioni eccellenti nello stato definitivo con ampi margini. Ottimo stato di conservazione eccetto tracce di precedente montaggio su telaio; uno strappo restaurato alla sola tavola. Fogli lavati.

Fogli montati in cornici dorate originali dell’epoca.

Bibliografia: L Servolini, Dizionario illustrato degli incisori italiani, pp 167 e 168; Alberto Crespi, G Longhi e R Morghen, l’incisone neoclassica di traduzione 1780 – 1840, Monza 2010.

Prezzo: 8000,00 le quattro