Catalogo 2007, Gianfranco Ferroni, Luigi Bartolini, Catalogo Mostra Libro Antico 2010

Paul Baum (Meissen 1859 - Santa Lucia 1932) Aus sluis


Acquaforte, 97 × 146, foglio intonso. Impressione eccellente per il volume “Die Kunst des Radierens” di H. Struck. L’opera ebbe ben cinque edizioni tra il 1905 e il 1923.
€ 130,00


Paul Baum (Meissen 1859 - Santa Lucia 1932) Aus sluis

Francesco Bartolozzi (Firenze 1728 - Lisbona 1815) The benevolent Lady


Il soggetto deriva da un dipinto di J. J. Barralet. Acquaforte e bulino, 435 × 307, buoni margini. La lastra è stata incisa da Bartolozzi per quanto riguarda le figure e da Morris per il paesaggio. Ottimo stato di conservazione eccetto minimo ingiallimento della carta e due piccoli fori nel margine bianco inferiore.
€ 380,00



Francesco Bartolozzi (Firenze 1728 - Lisbona 1815) The benevolent Lady

Francesco Bartolozzi (Firenze 1728 - Lisbona 1815) Diana e Endimione, 1762


Il soggetto deriva da un dipinto di Francesco Zuccarelli. Acquaforte e bulino, 400 × 147, foglio rifilato qualche millimetro oltre la linea di contorno, privo di parte delle scritte e del numero. Calabi, 2463, stato non identificabile a causa delle mancanze nel testo. Ottima impressione con l’indirizzo di Wagner, buono stato di conservazione, al verso assottigliamento della carta agli angoli e un restauro all’angolo superiore sinistro. Filigrana “aquila bicipite coronata”.
€ 400,00


Francesco Bartolozzi (Firenze 1728 - Lisbona 1815) Diana e Endimione, 1762

Hans Barthelmess (Erlanger 1829 – 1889) Mattino, 1907


Acquaforte, 150 × 147, piccoli margini editoriali. Impressione eccellente applicata su cartoncino, edita a Vienna da “Verlag der Gesellschaft fur Vervielfaltingende Kunst”.
€ 80,00


Hans Barthelmess (Erlanger 1829 – 1889) Mattino, 1907

Andrea Andreani (Mantova 1540/1556 - 1623) Il diluvio universale


Silografia in due blocchi, 460 × 345 e 445 × 345, primo blocco rifilato alla linea di contorno, secondo blocco rifilato di 3 mm entro la linea di contorno in alto e in basso. Muraro-Rosand 87; Le Blanc, 2. Buona impressione non omogenea nella sola zona inferiore del secondo foglio. Al verso del foglio di sinistra rinforzo lungo la piega orizzontale centrale, nel foglio di destra due mancanze ben integrate e rinforzi al verso in corrispondenza di qualche assottigliamento della carta. Filigrana: “cerchio” (non identificabile). Al verso due timbri di collezione italiana illeggibili.
€ 3500,00


Andrea Andreani (Mantova 1540/1556 - 1623) Il diluvio universale

Anonimo da Goltzius (sec. XVI) Quattro stagioni


I soggetti derivano da una serie analoga incisa da Jan Sanredam nel 1601; l’invenzione dei temi è di Hendrick Goltzius. Acquaforte e bulino, 105 ×80, minimi margini. Hollstein XXIII, 89/92. Impressioni eccellenti in ottimo stato di conservazione. Frammento di filigrana non identificabile.
€ 750,00



Anonimo da Goltzius (sec. XVI) Quattro stagioni

Anonimo (Inghilterra sec. XVIII) Insegna di osteria


Da un dipinto nel passato attribuito a Correggio. Maniera nera, 406 × 510, buoni margini. Impressione eccellente avanti lettera, piega all’angolo inferiore sinistro. Filigrana: “armi”.
€ 250,00


Anonimo (Inghilterra sec. XVIII) Insegna di osteria

Esposizione: Gianfranco Ferroni "La semplicità della bellezza"


Esposizione: Gianfranco Ferroni "La semplicità della bellezza"


In occasione della pubblicazione del catalogo ragionato dell’opera litografica di Gianfranco Ferroni – presentato il 18 dicembre presso la Raccolta Bertarelli del Castello Sforzesco compimento del catalogo dell’opera calcografica pubblicato nel 1998 – Il Bulino Antiche Stampe espone una selezione di opere dell’artista.

I fogli scelti rispondono al solo criterio di testimoniare l’evoluzione del pensiero estetico dell’autore, dall’impegno sociale degli anni Sessanta, in cui la lastra gioca sulla confusione (esplosione/sovrapposizione di simboli) degli oggetti raffigurati, alle atmosfere rarefatte degli anni Ottanta, composizioni accuratamente studiate, colori morbidi, esatto sovrapporsi di segni. L’eclatante bellezza delle composizioni si regge sull’uso esigente del segno, la preziosità delle opere sull’attento controllo dell’artista sull’esecuzione delle tirature.



Condividi contenuti